Riabilitazioni e Terapie

Fisiokinesiterapia La fisiokinesiterapia è atta all’insegnamento di particolari movimenti che educano gli individui alle corrette posture ed al mantenimento delle stesse, tramite esercizi inoltre che rinforzano muscoli specifici. È un trattamento indicato nei casi di recupero muscolare ed articolare causato da traumi, interventi chirurgici, immobilizzazione prolungata. Le terapie di Fisiokinesi possono essere adottate in situazioni di patologie ortopediche:
- scoliosi
- distorsioni
- lussazioni
- lesioni muscolari
- fratture
- lesioni tendinee
- artrosi
- infiammazioni e algie varie
- patologie reumatologiche: spondilite anchilosante, artrite reumatoide

Massoterapia La massoterapia è una pratica terapeutica, basata su una serie di manovre esclusivamente manuali che vanno a coinvolgere i tessuti superficiali e profondi. Il massaggio ha effetti diretti sulla cute e sui muscoli, ed effetti indiretti, per via riflessa attraverso il sistema neurovegetativo, sull’apparato circolatorio e sul sistema nervoso. È impiegato per ridurre rigidità, tensione e indolenzimento muscolare determinando una sensazione di rilassamento e di benessere generale e può servire a combattere le conseguenze dello stress e degli stati d’ansia. Ha lo scopo di migliorare la circolazione del sangue e di riattivare le funzionalità dei tessuti muscolari, le tecniche di massoterapia possono essere applicate in ogni parte del corpo. Presso il nostro centro medico si effettuano massaggi decontratturanti, defaticanti, linfodrenanti e rilassanti

Tecarterapia è la nuova frontiera applicata al mondo dello sport e del benessere. Rappresenta una svolta rivoluzionaria nel trattamento non chirurgico delle patologie osteoarticolari e dei tessuti molli. Ripristina la fisiologia dei tessuti mediante l’ipertermia profonda e l’innalzamento del potenziale energetico delle cellule dei tessuti molli e riattiva il microcircolo linfatico e sanguigno. Tecar garantisce tempi ridotti di trattamento e risultati immediati e svolge in sintesi 3 azioni fondamentali:
1) Una immediata ed efficace azione analgesica
2) Un’azione drenante dei tessuti
3) Una stimolazione funzionale del circolo periferico
Tecar è in grado di trattare con efficacia ed in tempi brevi numerose patologie dolorose infiammatorie, osteoarticolari e muscolari: rizoartrosi, epicondilite, epitrocleite, tunnel carpale, sindrome da conflitto sub-acromiale, fascite plantare, metatarsalgia, cervicalgia, cervicobrachialgia, lombalgia, lombosciatalgia, lesioni traumatiche acute o croniche.

Laser YAG La Laserterapia YAG sfrutta le particolari caratteristiche fisiche della luce Laser con lunghezza d'onda di 1064 nm. per trasferire energia ai tessuti sofferenti e ripristinare, attraverso l'effetto fotochimico, l'equilibrio energetico compromesso. La conseguente riattivazione del metabolismo cellulare induce una cascata di effetti biologici che sfociano nella diminuzione del dolore e dell’infiammazione ed il riassorbimento dell'edema. IL Laser al Neodimio YAG: arriva ad una profondità di 5-6 cm, ed è pertanto indicato nelle patologie muscolo-tendinee o traumatiche articolari. EFFETTI TERAPEUTICI DEL LASER YAG:
- Antalgico
- Antinfiammatorio
PRINCIPALI INDICAZIONI:
- Borsiti, sinoviti, capsuliti, epicondiliti, sindrome da impingement
- Tendinite e tenosinoviti
- Edemi ed ematomi da trauma
- Patologie post-traumatiche o da sovraccarico

B.C.R. Luxxamed Luxxamed è una terapia che agisce attraverso il meccanismo d'azione della regolazione biologica cellulare (B.C.R) mediante micro correnti e ha un effetto diretto sul metabolismo cellulare. Gli effetti a livello fisiologico si traducono a livello terapeutico in:
• diminuzione del dolore sia per patologie croniche che acute
• riduzione dei tempi di recupero in riabilitazione
L’obiettivo del trattamento è quello di ristabilire il corretto bilanciamento energetico tessutale, disequilibrio che si verifica all’interno delle cellule nei processi patologici, sia in fase acuta che cronica. All’inizio della prima seduta Luxxamed misura quello che è il reale fabbisogno energetico del paziente, così da fornire ai tessuti la quantità adeguata di energia e creare un buon bilanciamento metabolico. Non ha interferenze con mezzi di sintesi e protesi. In combinazione alle microcorrenti può essere utilizzata la fotobiomodulazione attraverso l’utilizzo di una luce LED con due diverse lunghezze d’onda. Viene utilizzata nel trattamento di artropatie acute e croniche, strappi e stiramenti muscolari, dicopatie, tendinopatie, trattamento post-chirurgico e post-traumatico, rilassamento muscolare (contratture e crampi).

Onde d’Urto Piezoelettriche la terapia ad onde d’urto è una procedura non invasiva utile al trattamento del dolore acuto e cronico a carico del sistema muscoloscheletrico. Le onde d’urto sono fenomeni caratterizzati da un aumento di pressione in un tempo estremamente breve, seguito da un calo esponenziale e da una breve fase di pressione negativa. Vengono veicolate nel tessuto di destinazione in corrispondenza del punto in cui ha origine il dolore, portando un miglioramento del metabolismo e della circolazione sanguigna locale. Patologie per le quali è consigliabile il trattamento ad onde d’urto:
1. Gomito del tennista (epicondilite)
2. Tendiniti di spalla, calcifiche e non calcifiche
3. Epitrocleite
4. Trattamento dei trigger points

5. Ritardi di consolidamento e/o pseudoartrosi (non-union)
6. Trocanteriti
7. Ginocchio del saltatore
8. Sindrome da stress mediale della tibia
9. Fascite Plantare
10. Tendinopatia achillea
11. Speroni calcaneari

Viss Viss è una terapia basata sull’azione meccanica e sonora delle vibrazioni
1) Possiede un effetto miorilassante assai veloce nell’interruzione del circuito dolore-contrattura-dolore oltre ad un elevato effetto drenante, defaticante e decontratturante
2) È molto più rapido: 5/6 sedute da 20/30 minuti, di cui 3 consecutive più 2/3 di richiamo. Gli effetti compaiono entro le 24/48 ore dall’inizio della terapia
3) È simultaneo: può essere applicato su diversi distretti muscolari contemporaneamente
4) È multifunzionale: può essere incluso in qualsiasi percorso riabilitativo, riducendo i tempi ed amplificandone gli effetti
5) È versatile: per la riabilitazione, ma anche per l’atleta agonista e amatoriale e per chiunque desideri migliorare la propria qualità di vita
6) Accelera sensibilmente i tempi di recupero
7) Aumenta fortemente la capacità ed i limiti di allenamento
8) Aiuta e protegge sia nella vita di ogni giorno che nell’esercizio fisico e sportivo. Un muscolo allenato, ottimizzato, è meno soggetto a traumi

Veicolazione Transdermica La Veicolazione Transdermica è una terapia fisica strumentale che consente il passaggio di farmaci o fitocomplessi dalla cute ai tessuti profondi sui quali si vuole ottenere l'effetto terapeutico. Risulta essere più efficace di altre tecniche comunemente utilizzate, come le ionoforesi, ed elimina gli effetti collaterali della corrente galvanica e delle correnti ad impulsi con medie elettriche differenti dallo zero. Soprattutto questo sistema permette di veicolare una quantità maggiore di molecole medicamentose in loco. Permette di avere un’interazione bassissima con la circolazione sanguigna, riducendo una eventuale tossicità gastrointestinale delle molecole veicolate. Indicazioni:
- cervicalgia-lombalgia
- condropatia rotulea, gonartrosi
- calcificazioni tendinee (es. cuffia dei rotatori)
- tendiniti-borsiti-edemi
- infiammazione acuta
- contratture muscolari-ematomi-stiramenti
- fibrosi cicatriziale post chirurgica
- trattamento della cellulite sclerotica

Ionoforesi La ionoforesi è una tecnica elettroterapica che sfrutta la corrente continua per introdurre medicamenti nella zona di contrattura o di dolore. Il farmaco utilizzato può avere polarità positiva o negativa ed in base a questo criterio, viene posto sul catodo o sull'anodo dell'elettromedicale con l'interposizione di una spugnetta. Attraverso la corrente erogata, il medicamento viene veicolato da un polo all'altro attraversando così la sede affetta da patologia e rilasciando lo specifico principio attivo.

Magnetoterapia La Magnetoterapia elettromagnetica, particolarmente indicata nelle affezioni dolorose localizzate, ha la proprietà di accelerare la rigenerazione cellulare, migliorare lo stato del sistema nervoso, neurovegetativo e vascolare, ridurre la viscosità del sangue, attenuare i dolori e gli stati infiammatori e produrre una notevole azione sedativa.
La Magnetoterapia può essere usata per molteplici scopi terapeutici accelerando il decorso di svariate affezioni:
- di tipo infiammatorio
- artrosi, neuriti, flebiti, tendiniti, stiramenti muscolari, ecc.
- di tipo reumatico e articolare
- artrosi, tendiniti, epicondiliti, borsiti, mialgie, cervicalgie, lombalgie, periartriti, trattamento delle fratture sia durante che dopo gessatura
- di tipo ulceroso
- traumatiche, da decubito, da ustioni, refrattarie ad altre terapie, venose (specialmente di tipo cronico), e in tutte quelle patologie in cui è richiesta una maggiore micro vascolarizzazione e/o rigenerazione tessutale, quali l'attecchimento di autotrapianti, il consolidamento di calli ossei ecc.

Ultrasuoni Si tratta di una metodica che utilizza le vibrazioni meccaniche erogate in emissione continua o pulsata. La penetrazione nei tessuti delle onde ultrasonore esplica un’azione di tipo meccanico che si traduce in un micro massaggio, ed un’azione di tipo termico derivato dalla trasformazione in calore dell’energia vibrante. Le conseguenze provocate dal passaggio di queste vibrazioni acustiche a livello del tessuto rendono molto efficacie l'utilizzo di questa terapia fisica per le seguenti patologie:
- calcificazioniazioni
- aderenze e cicatrici
- strappi e stiramenti
- epicondilite
- tendinite
- fascite plantare
- condropatie
- artrosi

Elettrostimolazione L’elettrostimolazione è una terapia che produce stimoli che determinano contrazioni fisiologiche. Viene eseguita attraverso elettrodi che si applicano sui muscoli. L’elettrostimolatore genera impulsi a bassa frequenza che provocano una contrazione muscolare simile a quella volontaria. L’elettrostimolazione può essere usata nei seguenti casi:
- per rafforzare o mantenere la tonicità muscolare, specie a seguito di infortunio
- per recuperare il tono dei muscoli in seguito ad un intervento chirurgico
- per far acquistare ai muscoli più forza e resistenza

TENS TENS è l'acronimo di TransCutaneous Electrical Nerve Stimulation (stimolazione elettrica nervosa transcutanea), una tecnica medica complementare, utilizzata soprattutto per controllare alcune condizioni dolorose acute o croniche. La TENS consiste nell'applicazione sulla cute di lievi impulsi elettrici, che attivano fibre nervose di grosso diametro riducendo la percezione del dolore.

Uniwave Le onde generate da ONTERA A01 dispongono di un range di valori compreso tra gli 0.6 Hz e i 18Hz, frequenze considerate sicure dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Con Uniwave è possibile risintonizzare le frequenze che già l'organismo possiede anche se non è in grado di emetterle costantemente durante la giornata per via dell'inquinamento elettromagnetico e i fattori di stress. Ottimizzando questi stimoli, gli organi del ricambio ne traggono particolare beneficiomantenendo in salute il corpo.
PROGRAMMA 1: Contro lo stress e l'affaticamento mentale. La riduzione del fattore di stress sul piano neuronale favorisce inoltre il ripristino delle connessioni sinaptiche che sono proprie dell'attività mnemonica.
PROGRAMMA 2: Riequilibra il nostro sistema respiratorio e cardiocircolatorio ripristinando i livelli bio-frequenziali ideali per raggiungere i migliori parametri atti a contrastare i molteplici effetti dovuti ai cambi stagionali, alle sensibilità causati dalla presenza di allergeni nell'ambiente migliorando le funzioni peristaltiche, organiche ed endocrine.
PROGRAMMA 3: Ci aiuta a ritrovare il rilassamento fisico portandoci a una distensione muscolare e alleviando i punti di tensione; permette di ottenere i massimi benefici dalle tecniche adottate dal professionista con un minore dispendio energetico.
PROGRAMMA 4: Nello sport utilizzato prima o durante una pausa dall'attività sportiva migliora la risposta nel contrasto della fatica col mantenimento dell'equilibrio posturale e accresce l'attività energetica cellulare che si traduce in una maggior resa nell'esercizio motorio.